herbaria
Far finta di essere G
Davide Calabrese e Lorenzo Scuda degli Oblivion
venerdì 25 maggio ore 21.30
Palaspettacoli
ingresso gratuito
al coperto

danza

 

Lo spettacolo è una passeggiata nel repertorio del grande Giorgio Gaber, dalle prime canzonette ai brani più sferzanti e impegnati in grado di far ridere o riflettere su problemi di ieri che si rivelano ancora oggi di estrema attualità.
Un omaggio fatto col cuore da Davide Calabrese e Lorenzo Scuda degli Oblivion che, alternando monologhi a parti cantate, mettono in scena una performance briosa adatta a tutti, sia a chi vuole semplicemente divertirsi sia a chi ama cogliere dietro un’ironia pungente ma al tempo stesso garbata riferimenti al passato e al presente.

Gli Oblivion fanno intrattenimento, comicità, parodia e varietà musicale. Esordiscono nel 2011 nella trasmissione comica televisiva Zelig su Canale 5 con il loro cavallo di battaglia I promessi sposi in 10 minuti, riarrangiato e accorciato in occasione dell'evento. Il gruppo ha come modelli artistici il Quartetto Cetra, Rodolfo De Angelis, Giorgio Gaber e i Monty Python, tutti artisti a cui vengono dedicati in scena omaggi sotto forma di parodie dei loro principali lavori. Conosciutisi all'Accademia di Musical di Bologna, attingono il loro bagaglio artistico da esperienze diverse che vanno dal mimo alle esibizioni circensi fino, appunto, al musical.